Evangelici d’Italia per Israele

Stiamo vedendo con i nostri occhi il ritorno di Israele nei suoi confini naturali…

Eventi

XX° Giornata Europea della Cultura Ebraica

Domenica 15 settembre XX° Giornata Europea della Cultura Ebraica con l'adesione di ben 34 paesi. In Italia sono previsti eventi in 88 località e la città di Parma come capofila con programmi particolari a Roma, Firenze, Torino e Milano...

MONDI – Inaugurazione Festival MITO

Martedì 3 settembre 2019 - Ore 21.00 Teatro alla Scala Israel Philharmonic Orchestra Zubin Mehta, direttore Martha Argerich, pianoforte Programma Ludwig van Beethoven Concerto n. 2 in si bemolle maggiore per pianoforte e orchestra op. 19 Hector Berlioz Symphonie...

Dialoghi sul Vangelo di Matteo

CHIANCIANO TERME (SI) - 1/3 NOVEMBRE 2019: "Dialoghi sul Vangelo di Matteo" con F. De Angelis e M.Surey - Moderatore R. Mazzeschi Convegno organizzato in collaborazione di EDIPI   Locandina Conv...

Evento: il processo di Gesù

Il /Collegium/ /Tarsicii Martyris/ invita all’incontro: IL PROCESSO DI GESÙ Relatore: *Maurizio Del Maschio*** Pubblicista ed ebraicista, Venezia in dialogo con: *Daniele Spero* Lector CTM *LUNED**Ì**27 MAGGIO 2019, ore 17:45* *Sede Collegium Tarsicii Martyris* San...

L’acrobata – Venezia 5 Giugno 2019

VENEZIA: mercoledì 5 giugno ore 17:30, al Museo Ebraico di Venezia in Campo del Ghetto Nuovo 2902/b, LAURA FORTI presenterà il suo ultimo libro "L'acrobata". L'autrice dialogherà con Shaul Bassi; l'evento è realizzato assieme all'associazione ADEI WIZO di...

Importante incontro per Yom Ha’Atzmauth

Il nostro prossimo incontro di Udine, 9 marzo alle ore 18:00 sarà l’occasione per celebrare Yom Ha’Atzmauth (Giorno dell’Indipendenza) con un prestigioso ospite che ha vissuto da protagonista uno dei momenti più significativi della vita del neonato Stato di Israele:...

Archeologia

Aggiornamenti di Archeologia biblica

Nell'ultimo viaggio organizzato da KKl, abbiamo potuto visionare l'habitat del prossimo viaggio di archeologia biblica: il deserto del Neghev e l'Aravà. Suggestive sono state le soste a Timna, il cratere di Ramon, Masada e il Mar Morto. Il prossimo viaggio anellerà...

Archeologia – La fortezza di Acra

La prossima settimana sarò in Israele e in particolare in alcuni Kibbutz del Neghev; lo scopo è di verificare se qualcuno potrà offrirci una valida sistemazione logistica per il futuro viaggio di archeologia biblica nel deserto del Neghev in programma per la prima...

Attualità

Geopolitica italiana alla luce della Parola di Dio

Certamente le Sacre Scritture, non propongono specificatamente una teoria politica, anche se la Bibbia ebraica parla spesso di capi e di leggi, di aspri conflitti interni e di guerre tra nazioni, di questioni di autorità e di politica, di critiche mosse pubblicamente...

Articolo sul 18° Raduno EDIPI – Il Mattino di Padova

Nel programma mattutino del 18° Raduno EDIPI a Padova del 29 settembre è prevista la visita guidata nel ghetto della città, della sinagoga e del Museo Ebraico; in particolare sulle pareti della vecchia sinagoga Askenazita, ora adibita a museo, visioneremo la video...

Evento a Budapest

Nel recente viaggio che con Andie abbiamo fatto a Budapest in occasione del nostro 50° anniversario di matrimonio, c'è stata l'occasione di incontrare una nostra carissima amica e sorella in fede, anch'essa impegnata per l'avanzamento del Regno di Dio con particolare...

Abbiamo il dovere di amare Israele

di Giuseppe Crimaldi  Ho appena finito di sfogliare il numero de L’Espresso che dedica a Israele uno dei pezzi più livorosi e carichi di odio che io ricordo di aver letto almeno nell’ultimo decennio. Ci vuol poco a capire da quale parte stia veramente l’autore...

Resoconti e Testimonianze

Retroscena messianico del viaggio di KKL

La visita alle congregazioni messianiche che da anni sosteniamo. Tutte le volte che andiamo in Israele, in ottemperanza a quanto l'apostolo Paolo indica in Rom.15:27 aiutiamo materialmente alcune congregazioni messianiche. Un primo contributo l'aveva già fatto la...

Visita del rabbino messianico Shimon Pozdirca

Martedì 11 giugno abbiamo avuto la gradita visita del rabbino messianico Shimon Pozdirca della congregazione messianica "Bney Brit Hadasha" di Kinishev in Moldova. Profiquo di informazioni è stato l'incontro prandiale che ci permesso di esser aggiornati su quanto sta...

Emozioni di viaggio KKL

Yalla LaMidbar! Appena ricevuto il programma ho notato i voli ElAl e la qualità delle sedi di pernottamento e l'ho girato a mia moglie, che nella qualità di responsabile del dipartimento viaggi di EDIPI (Evangelici d'Italia per Israele) ero sicuro che non aspettasse...

Rassegna Stampa

Informazione Corretta
Nelle città arabe dei territori contesi gli ebrei non possono entrare: ecco la vera discriminazione
Video con sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello
... See MoreSee Less

View on Facebook

La tecnologia di BlueGreen Water Technologies ha salvato un lago in Ohio.

La startup con sede a Tel Aviv ha trattato con successo una fioritura di alghe tossiche nel lago Chippewa.

La polvere di colore blu utilizzata per trattare le alghe uccide i cianobatteri che compongono la fioritura, proteggendo i pesci, le alghe benefiche e tutte le piante che si trovano nel lago.

BlueGreen Water Technologies ha già applicato le sue soluzioni in Israele, Cina e Sudafrica.
... See MoreSee Less

View on Facebook

Elezioni in Israele, la festa della democrazia
Commento di Deborah Fait

www.informazionecorretta.com/m/?module=site&method=detail&id=76028
... See MoreSee Less

View on Facebook

In occasione della sua partecipazione alla XXII edizione del Cous cous Fest di San Vito Lo Capo in rappresentanza di Israele, lo chef Yosi Hanuka condivide con noi le sue ricette di 3 dei piatti più popolari in Israele: sabìkh, shakshuka e couscous. Ecco la prima:

Sabìkh

Ingredienti:
- Ceci (in scatola)
- tahina
- cetrioli sottaceto
- uovo sodo
- prezzemolo tritato
- salsa di mango "amba"
- melanzane
- peperoncini / peperoncino piccante fritto
- succo di limone fresco.

Spezie: cumino, sale.

Preparazione: tagliare le melanzane a fettine, salare e lasciarle riposare in un colapasta per tutta la notte.
Al mattino, friggerle immerse in olio. Far bollire l'uovo;

Preparare la tahina mettendo in un mixer acqua fredda/ghiaccio, cumino, sale e tahina, e macinare fino a renderla densa. Quindi aggiungere i ceci e macinare con leggera pressione, senza azionare la modalità automatica.

Aggiungere anche i cetrioli sottaceto tritati, il prezzemolo tritato (solo le foglie), l’amba con l’aggiunta di un po’ d’acqua, e mescolare.

Aprire la pita e spalmarvi il humus, aggiungere sopra la melanzana fritta, e versarvi sopra l’amba. Porre sopra l’amba l'uovo sodo tagliato a fette, e aggiungere sopra, in ordine, cetrioli sottaceto, tahina e prezzemolo tritato.

L'idea è quella di creare una torre di sapori, in cui ogni sapore integri quello precedente.
... See MoreSee Less

View on Facebook

Watergen, il generatore di acqua potabile dall'aria made in Israel, è stato installato nel Palazzo Reale del Principato di Monaco.

A volere la tecnologia è stato il principe Alberto II di Monaco, impegnato da tempo contro l'inquinamento da plastica e il riscaldamento globale.

Watergen GEN-350 può produrre fino a 900 litri di acqua al giorno, pesa solo 800 kg, è trasportabile e facilmente installabile.

All'inizio di quest'anno, Watergen aveva lanciato "Genny", un generatore di acqua per uso domestico in grado di produrre tra i 25-30 litri di acqua al giorno.

I generatori dell'azienda israeliana vengono utilizzati in India, Sudafrica, Vietnam, Sierra Leone, Cina, Uzbekistan e Stati Uniti.
... See MoreSee Less

View on Facebook

PACE CON ISRAELE, LA GIORDANIA CANCELLA UN PEZZO DI INTESA

La Giordania ha deciso di cancellare un pezzo di intesa con Israele. A comunicarlo è stato il ministro dell’Energia dello Stato ebraico, יובל שטייניץ - Yuval Steinitz, il quale ha confermato che a nulla sono valsi tutti gli sforzi per allungare i contratti di “affitto” dalla Giordania delle aree frontaliere di Naharayim e di Tzofar.

Sforzi che sono durati quasi un anno. Era l’ottobre 2018 quando re Abdallah aveva annunciato la volontà di non dare seguito al Trattato di pace del 1994 con Israele, che consentiva a quest’ultimo di affittare le due aree per 25 anni.

Allora il premier Benjamin Netanyahu - בנימין נתניהו aveva dichiarato che Israele avrebbe avviato “trattative con la Giordania per verificare la possibilità di un’estensione delle intese esistenti” facenti parti di un Trattato “importante e prezioso per entrambi i paesi”.

Le aree di cui non verrà rinnovato l’“affitto” sono due zone agricole al confine tra Israele e Giordania: la prima – Naharaym – si trova a sud del lago di Tiberiade, nel nord, dove nel 1997 un soldato giordano sparò su un gruppo di studentesse israeliane uccidendone sette; la seconda Zofar è situata a sud nel deserto del Neghev.

Le due aree sono state intensamente coltivate da Israele e la decisione di Amman danneggerà circa 30 agricoltori israeliani, che perderanno circa 250 acri di terra.

Riguardo l’attentato in una delle zone interessate di cui abbiamo scritto prima, c’è un particolare che fa capire quanto i rapporti fra Israele e Giordania si siano deteriorati...

[Continua a leggere l'articolo sul nostro sito >> www.progettodreyfus.com/pace-israele-giordania/]

#Giordani #Israele #pace #Naharaym #Zofar
... See MoreSee Less

View on Facebook

RASSEGNA STAMPA. OGGI IN EDICOLA: 7

IL VIAGGIO IN ISRAELE DELL'ULISSE DI ANGELA

Figlio di papà (Piero) non lo è più da un pezzo; ha studiato da paleontologo, ma preferisce la divulgazione scientifica; è stato vittima di un rapimento lampo in Niger e per esordire in tv ha dovuto emigrare in Svizzera; collezionista di sabbia del deserto e gran nuotatore: ovvero in un nome e cognome Alberto Angela. Il conduttore torna con sei nuove puntate di Ulisse, il piacere della scoperta. Nel primo appuntamento Alberto Angela accompagna i telespettatori in un viaggio nella Gerusalemme ai tempi di Gesù. Seguendo il filo narrativo della storia di Gesù, così come viene presentata dai Vangeli e dalla tradizione, si scoprirà Israele come era in quegli anni e si conosceranno i personaggi storici che l'hanno forgiata. A partire da Erode il Grande, sul finire del cui regno nacque Gesù, con le numerose testimonianze architettoniche che ha lasciato nel territorio: dalla fortezza di Masada alla città di Cesarea Marittima, dalla sontuosa tomba dell'Herodion al Tempio, sino al suo successore, Erode Antipa, al cui nome è legata la storia di Salome. Si indagherà la morte di Giovanni Battista e le vicende del complicato processo a Gesù. Si incontrerà Ponzio Pilato, una figura rimasta enigmatica a causa delle poche testimonianze storiche a disposizione. Si attraverserà la terra d'Israele seguendo gli spostamenti di Gesù e si scopriranno le complicate dinamiche di potere esistenti tra i romani e la comunità ebraica. Scenario principale ovviamente Gerusalemme, crocevia per secoli di persone, popoli, merci e culture. Città cruciale per gli ebrei, per i cristiani e per l'Islam. Ad affiancare Alberto Angela in questa nuova stagione ci sarà Gigi Proietti, una presenza costante di Ulisse, che darà voce ai protagonisti delle grandi storie raccontate e che parteciperà a tutte le puntate della serie.

Alberto Angela. 57 anni. sabato 21 conduce Ulisse il piacere della scoperta. Rai1 ore 21.20
... See MoreSee Less

View on Facebook

L’ARMENIA APRE LA SUA AMBASCIATA IN ISRAELE

Di seguito la nota del Ministero degli Affari Esteri di Israele:

Lo stato di Israele accoglie con piacere la decisione dell’Armenia di aprire un’ambasciata in Israele. Questa decisione segna il miglioramento delle relazioni tra i due paesi, l’apertura dell’Ambasciata di Armenia è un importante capitolo della nostra relazione che indubbiamente migliorerà l’amicizia tra le due nazioni intensificando la cooperazione tra i due paesi. Il ministro degli Esteri Katz ha gradito la notizia: “La decisione del governo armeno di aprire un’ambasciata in Israele segna un importante sviluppo nei nostri rapporti bilaterali. La nuova ambasciata sarà la novantesima ambasciata straniera in Israele. Non abbiamo dubbi che è un indicatore dell’importanza che sta assumendo Israele nel mondo. Continueremo a lavorare per espandere le nostre relazioni internazionali e rafforzare la posizione di Israele nella comunità internazionale”.
... See MoreSee Less

View on Facebook

Uno scatto durante il suono delle sirene questa sera nel sud di Israele, che avverte dell'arrivo di razzi lanciati da Gaza. A Sderot, un genitore prende le sue due figlie in braccio in cerca del rifugio piu' vicino,hanno SOLO 15 SECONDI per correre a ripararsi.Questa e' la realta' dei civili israeliani.

Non vorresti vivere così. Immagina solo per un attimo se al loro posto ci fossi tu, o i tuoi figli.

Grazie a chi condividera' questo post.

Foto credit: Golan Sabag
... See MoreSee Less

View on Facebook