Menu

News da Amzi, 6 giugno 2017

News da Amzi, 6 giugno 2017

Mail di preghiera e informazione della amzi associazione per la testimonianza messianica a Israele amzi, 6 giugno 2017

1. I più poveri fra i poveri

2. Vicini alla morte

3. Scuola materna di sostegno

4. Siccità in Israele

5. Link della settimana

1. I più poveri fra i poveri

Comunità messianica Chasdei Jeschua, Arad

Già da diversi anni stiamo collaborando in un progetto diaconale in una tribù di beduini che vive nelle nostre vicinanze. Al momento stiamo offrendo un doposcuola in cui i bambini possono eseguire i compiti e poi ascoltare storie e imparare a memoria dei versetti biblici. Per i bambini, che hanno dei genitori che non possono o non vogliono dedicare loro sufficiente attenzione, è molto speciale conoscere degli adulti che dedicano loro tempo, li incoraggiano e li ascoltano. I beduini sono i più poveri fra i poveri. Gli uomini fra loro possono avere fino a quattro mogli. Ciò spesso significa che la prima moglie e i suoi figli vivono in povertà dal momento in cui l’uomo rivolge le sue attenzioni a una moglie più giovane e sostiene sempre meno quella più matura. Noi aiutiamo donando prodotti alimentari e abbigliamento. Pregate con noi che l’amore di Dio raggiunga i cuori di queste persone. Un altro soggetto di preghiera è il bisogno di altre collaboratrici che parlano l’arabo.

2. Vicini alla morte

Oleg Vilinsky, Centro messianico di riabilitazione per tossicodipendenti Beth HaJeshua, Gerusalemme

Ogni venerdì il nostro team serve i senzatetto e i tossicodipendenti nel centro Aviv a Tel Aviv. Spesso il centro è pieno di gente affamata che desidera soltanto un pasto. Talvolta però c’è più calma e possiamo conversare individualmente con uomini e donne e pregare per i loro bisogni. Raccontiamo loro dell’opera di riconciliazione che Jeshua ha compiuto sulla croce per i nostri peccati e, se lo desiderano, li guidiamo in preghiera a una conversione a Dio. Non possiamo mai essere certi di incontrarli ancora. Purtroppo non è raro sentire che qualcuno per cui abbiamo pregato è morto di overdose. Speriamo che Dio abbia pietà di loro e che si siano rivolti a Jeshua negli ultimi minuti della loro vita. Durante le nostre visite incontriamo anche numerosi arabi. Uno di loro si è convertito e ci ha chiesto di pregare per la sua mano. Dopo la preghiera si è accorto che riusciva nuovamente a muoverla. Lodiamo Dio per questo!

3. Scuola materna di sostegno

Lifegate, Istituto cristiano per bambini e ragazzi con handicap fisico o mentale a Beit Jala presso Betlemme

Trentuno bambini di età fra i 3 e i 6 anni stanno frequentando la nostra scuola materna e sono seguiti in quattro classi diverse. Fra loro ci sono sedici bambini cui è stato diagnosticato l’autismo o che presentano alcune caratteristiche di tale disturbo. Sulla nostra lista d’attesa si trovano altri sedici bambini che inizieranno la scuola materna in autunno. Il numero crescente di bambini autistici che inizialmente spesso non comunicano verbalmente, non cercano il contatto visivo e non sopportano numerosi stimoli, rumori e situazioni di gruppo, pongono i genitori e i nostri collaboratori di fronte a nuove sfide. Ciò ha fatto sorgere il desiderio nel nostro team di seguire un corso di aggiornamento per poter curare meglio tali bambini. Abbiamo ricevuto un aiuto dalla fondatrice e capo-terapista dell’organizzazione Autism Israel, che è disposta a svolgere un primo corso di aggiornamento per tutto il nostro team di scuola materna ed elementare. Israele è al primo posto a livello mondiale nel sostegno mirato dei bambini autistici e siamo riconoscenti che si è creato questo contatto. Altre unità di studio seguiranno nel corso dell’anno. Pregate per le nostre collaboratrici e per i bambini.

4. Siccità in Israele

Il servizio meteorologico israeliano informa che Israele si trova in un anno di siccità: finora ci sono state precipitazioni che non superano il 71 per cento della media per questo periodo. Dato che anche le previsioni a lungo termine per il nord di Israele nei prossimi anni predicono sempre meno precipitazioni, l’autorità per l’approvvigionamento idrico pensa di immettere milioni di metri cubi di acqua desalinizzata nel lago di Genezareth per evitarne il prosciugamento. Il piano dell’autorità per l’approvvigionamento idrico ha due pecche: prima di tutto l’acqua potrebbe perdersi nel terreno prima di raggiungere il lago, in secondo luogo l’acqua desalinizzata non contiene sostanze minerali e ci sono pochissimi risultati di ricerca che permettono di prevedere gli effetti che ciò potrebbe avere sul lago e sulla sua flora e fauna. Al momento una comitiva di amzi sta visitando Israele sotto la guida di Jurek Schulz (1-15 giugno). Preghiamo per la sua protezione, buona comunione e incontri edificanti. Il gruppo di Martin e Uta Rösch ha sperimentato un tempo benedetto in Israele e ringrazia per tutte le preghiere.

5. Link della settimana

John e Judy Pex, della foresteria Shelter a Eilat, servono da „Trail Angels“ i villeggianti che percorrono l’Israel trail

(ebraico con sottotitoli in inglese)

<http://www.amzi.org/>

https://youtu.be/7LRhnW6Pwb8

Torna in alto