Menu

News letter da Amzi, 20 dicembre 2017 In evidenza

News letter da Amzi, 20 dicembre 2017

Mail di preghiera e informazione della amzi associazione per la testimonianza messianica a Israele amzi, 20 dicembre 2017

Vi auguriamo buone feste e la benedizione del Signore per il nuovo anno!

1. Parola di Dio in occasione di Chanukka

2. Visite natalizie

3. Valido o no?

4. Azione nel Parco Centrale

5. Israele festeggia 100 anni dalla visita di Allenby

6. Link della settimana

1. Parola di Dio in occasione di Chanukka

Meno Kalisher, Comunità messianica “Jerusalem Assembly” 

Come per ogni altra festa giudea, anche in occasione di Chanukka abbiamo preparato un’azione di evangelizzazione. Le modalità sono differenti, ma l’obiettivo è sempre lo stesso: comunicare il messaggio di Dio in modo chiaro. Crediamo che la parola di Dio sia vivente e che possa effettuare cambiamenti quando raggiunge il cuore di una persona. Crediamo che Gesù, Jeschua, sia il cuore del Vangelo e che Lui è la via, la verità e la vita. Per catturare l’attenzione delle persone, oltre ad azioni di distribuzione settimanali, con le quali distribuiamo trattati nelle cassette postali, ricorriamo anche all’utilizzo di mezzi di comunicazione con i quali la gente trascorre molto tempo. Abbiamo prodotto una serie di video animati che raccontano la storia della salvezza. Ogni film, della durata di circa tre minuti, è facile da capire e piacevole da vedere. Offriamo gratuitamente anche bibbie e altri libri. Per piacere pregate insieme a noi per la salvezza di Israele.

2. Visite natalizie

Nihad Salman, comunità arabo-cristiana “Immanuel”, Betlemme

Desideriamo che a Betlemme ogni persona possa conoscere personalmente Gesù Cristo, il motivo per cui festeggiamo il Natale. Questo è un momento in cui ci si regala qualcosa reciprocamente. I bambini della nostra chiesa hanno già cominciato a comprare con i loro risparmi piccoli regali per i bambini poveri. I giovani stanno raccogliendo viveri e altre cose con le quali vogliono preparare dei pacchetti regali per famiglie bisognose. A prescindere dall’età, il nostro compito è quello di trasmettere il messaggio natalizio: “è un regalo!”. Come Dio ci ha dato suo figlio, così dovremmo essere noi pronti a dare. Ci divideremo in gruppi e distribuiremo pacchi con generi alimentari e regali a famiglie cristiane e non. Canteremo, trasmetteremo il messaggio del vangelo e pregheremo. Queste visite saranno effettuate tra il 20 e il 23 dicembre. Pregate che portino frutto.

3. Valido o no?

Marianna Gol, Attività di sostegno per madri sole con i loro figli, Beerscheva

L. si é presentata davanti al Tribunale Rabbinico. Il risultato di questa udienza ha portato un cambiamento nelle sue richieste di preghiera. Il tribunale non ha affrontato il tema dell’affidamento della cura e tutela del figlio perché prima deve essere chiarito se il matrimonio è “kosher” quindi valido oppure no. Di fatto sussistono i tre presupposti perché il matrimonio possa essere riconosciuto “kosher” valido, tuttavia se i rabbini dovessero riconoscerlo come tale, allora riconoscerebbero in generale come legali tutti i matrimoni messianici. Per L. e il diritto di affidamento di suo figlio non sarebbe una cosa buona. Se invece il suo matrimonio non dovesse essere riconosciuto dai rabbini come valido, allora il Tribunale non sarebbe competente a decidere sul caso, cosa che per L. sarebbe un vantaggio. E., il marito, ha proposto una mediazione. L’avvocato di L. ha preparato un accordo contenente le seguenti condizioni: - L. und E. dovrebbero avere entrambi la possibilità di crescere B. . - L. und E. dovrebbero avere il diritto di portare il proprio figlio B. nelle relative comunità religiose di appartenenza (pertanto L. potrebbe crescere suo figlio nella fede). - E. dovrebbe usufruire di un sostegno terapeutico che lo aiuti ad imparare a controllare la propria rabbia. Per piacere pregate che E. accetti l’accordo proposto e che il matrimonio venga dichiarato non kosher, cioè invalido.

4. Azione nel Parco Centrale

Andy Ball, “Societá Biblica”, Tel Aviv

Il gruppo della “Società biblica” ha da poco effettuato una azione nel Parco Centrale presso la vecchia stazione, dove dormono alcuni rifugiati e si riuniscono drogati, senza tetto e prostitute . Non appena abbiamo cominciato a portare le bibbie sui tavoli è arrivato un uomo che ha chiesto se portavamo qualcosa da mangiare. Abbiamo parlato con lui ed alla fine ha chiesto se potevamo pregare per lui. Che inizio! Eravamo stupiti da quanto le persone fossero affamate non solo di cibo, ma anche della parola di Dio. Abbiamo parlato con rifugiati del Sudan, che sono musulmani. Di solito partono con una discussione, ma poi generalmente accettano di prendere una bibbia in arabo. Il Parco era anche pieno di eritrei e le bibbie in Tigrino sono sparite come panini freschi di giornata. Due eritrei non riuscivano a credere che siamo giudei che credono in Gesù e trasmettono il messaggio di Dio in questo Parco. Tutte le persone per le quali non avevamo la lingua richiesta, le abbiamo invitate a passare alla Libreria Biblica per prendere la bibbia nella loro lingua madre. Un uomo è passato e si è rallegrato del regalo. Per piacere pregate che in questo Parco, dove ora regna il buio, brilli la luce da Dio.

5. Israele festeggia 100 anni dalla visita di Allenby

100 anni fa l’armata britannica conquistò la Palestina vincendo gli ottomani durante la prima guerra mondiale. Il feldmaresciallo Edmund Allenby entrò a Gerusalemme l’11 Dicembre 1917, a piedi, attraverso la Porta di Jaffa. Giudei e soldati britannici vedevano in lui non solo un comandante e liberatore, ma anche l’ambasciatore di un messaggio religioso. Durante la sua prima visita nella città santa, Allenby era accompagnato da rappresentanti di diverse comunità religiose in Gerusalemme. Lunedì scorso il maestro cerimoniale, il filologo Avschalom Kor, ha ricordato che la proclamazione di Allenby è stata la prima dichiarazione ufficiale che ha fatto uso della lingua ebraica quasi-statale nel territorio di Israele a partire dalla conquista di Gerusalemme da parte dei Romani nel 70 d. C..

6. Link della settimana

1917: Feldmaresciallo Allenby entra a Gerusalemme

171214 <http://www.amzi.org/>

http://youtu.be/zw-d07p_FTw

*amzi-focus-israel.net

Torna in alto