Menu

Morta Wanda Lattes, decana giornalista

Morta Wanda Lattes, decana giornalista

Dal presidente Edipi e consorte insieme allo staff di Edipi esprimiamo le nostre più sentite condoglianze a Fiamma Nirenstein e famiglia.

E' deceduta nella sua casa di Campo di Marte. Aveva iniziato nel 1949 al Nuovo Corriere di SIMONA POLI E' scomparsa stasera 2 giugno nella sua casa del quartiere di Campo di Marte la giornalista Wanda Lattes, nata a Firenze il 24 maggio 1922 da una famiglia di antiquari che aveva un negozio sul Ponte Vecchio. Il padre aveva combattuto sul fronte della Prima guerra mondiale. Nel 1938 le leggi razziali la colpiscono mentre frequenta le scuole superiori ma lei continua a studiare nella scuola ebraica. Quando arrivano i tedeschi con la famiglia si nasconde in Oltrarno, per qualche tempo ospite del sarto di suo nonno che lo incontra per caso per strada e gli offre rifugio. Entra nella Resistenza da militante nel partito comunista e alla fine della guerra conosce Alberto Nirenstein, polacco della brigata ebraica, con cui si sposa nel marzo del 1945. Nel 1949 inizia al lavorare al Nuovo Corriere con Bilenchi che fu il suo maestro di giornalismo. Questa avventura professionale continua fino alla chiusura del giornale nel 1956, dopo l'invasione sovietica dell'Ungheria.

Continua a leggere la notizia su firenze.repubblica

Torna in alto