Menu

XVI°Raduno Nazionale EDIPI - Milano 2-3 giugno 2017 - Il Movimento Messianico Globale

DOVE?:

a MILANO presso la sala della Chiesa Apostolica in via Adige 11 Porta Romana 20135 Milano.

QUANDO?:

dal pomeriggio di venerdì 2 giugno a tutto sabato 3 giugno.

COME?:

con un nutrito programma di relazioni presentate da autorevoli rappresentanti del mondo evangelico italiano e messianico internazionale: Shimon Pozdirca, rabbino messianico di Chisinau (Moldova)

Oleg Shcherbahov, senior Pastor di Nikolaev (Ukraine)

rabbi Shimon Pozdirca

dr. Mark Surey, ebreo messianico di Londra (Gran Bretagna)

prof. Marcello Cicchese, direttore del newsletter Notizie di Israele

past. Corrado Maggia, della Chiesa di Cristo Re a Biella

past. Ivan Basana, presidente di EDIPI.

Il repertorio musicale sarà curato dal gruppo canoro della Comunità di Cristo di Candiano (TO): "L'arpa di Davide".

PERCHE'?:

per far conoscere il "Movimento Messianico Globale", considerato l'eredità spirituale di Joseph Rabinowitz (1837-99) a buon diritto definito il Theodor Herzl del Movimento Messianico. Per l'occasione verrà presentata l'edizione italiana della biografia di Joseph Rabinowutz scritta da Kai Kjaer-Hansen.

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto...

Reportage Museo della Shoah di Milano

Il Memoriale della Shoah di Milano (Binario 21) sorge in un’area della Stazione Centrale situata al di sotto dei binari ferroviari ordinari. L’area era originariamente adibita al carico e scarico dei vagoni postali e aveva accesso diretto a Via Ferrante Aporti. Tra il 1943 e il 1945 questo fu il luogo in cui centinaia di deportati furono caricati su vagoni merci, che venivano sollevati tramite un elevatore e trasportati cosìì al sovrastante piano dei binari. Una volta posizionati alla banchina di partenza, venivano agganciati ai convogli diretti ai campi di concentramento e sterminio (Auschwitz-Birkenau, Bergen Belsen) o ai campi italiani di raccolta come quelli di Fossoli e Bolzano. Dagli stessi binari partirono anche numerosi deportati politici, destinati al campo di concentramento di Mauthausen o ai campi italiani.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Gallerie