Menu

Deprecated: Non-static method JApplicationSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/nd2y2e14/edipi.net/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 181

Deprecated: Non-static method JApplicationCms::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/nd2y2e14/edipi.net/libraries/cms/application/site.php on line 272

News da Amzi, 31 luglio 2017

News da Amzi, 31 luglio 2017

Mail di preghiera e informazione della amzi associazione per la testimonianza messianica a Israele

amzi, 31 luglio 2017

1. Esaudimento inaspettato

2. La donna con la burka

3. Nessuna negromante

4. Incoraggiamento

5. Link della settimana

1. Esaudimento inaspettato

Comunità messianica Beth HaKerem, Kiryat Haim

I nostri incontri di preghiera del mercoledì sono sempre più benedetti. Ultimamente i responsabili sono dovuti assentarsi per una riunione e così altri hanno assunto la guida. Una partecipante ha avuto l’impressione che si dovesse pregare per la “purificazione” della zona. Purtroppo nel quartiere in cui si trova il nostro edificio, girano molte prostitute e alcolisti. Così hanno pregato insieme che il Signore avesse pietà, trasformasse i cuori e si rivelasse alle persone in modo che potessero essere salvate. Quando i partecipanti sono tornati a casa, dopo la riunione di preghiera, tutto era tranquillo. In seguito, quando è stata la volta dei responsabili, questi hanno visto che la polizia stava allontanando delle donne che si prostituivano. È stata una risposta inaspettata alle preghiere, ma la sapienza di Dio è superiore alla nostra.

Poco tempo fa Mussa, una signora della nostra chiesa, ha parlato con un uomo in strada. Questi le ha raccontato che stava per essere operato a causa di un’allergia e di polipi che gli ostacolavano la respirazione. Lui non crede in Jeshua ma Mussa gli ha chiesto il permesso di pregare per lui e lui ha accettato. Quando lei lo ha incontrato ancora, la settimana successiva, lui le ha riferito che l’operazione non era più necessaria perché era guarito. Pregate che si rivolga a chi lo ha guarito.

2. La donna con la burka

Centro di riabilitazione Beth Nitzachon, Haifa

Di recente, in occasione di una giornata dalle porte aperte, abbiamo visitato l‘Israel College of the Bible a Netanya insieme con i partecipanti che stanno per concludere il nostro programma di riabilitazione. Speravamo che i nostri uomini ne uscissero motivati e incoraggiati a diventare anche loro un giorno degli studenti della Parola di Dio. Abbiamo vissuto una giornata interessante e goduto una bella comunione con i credenti venuti da tutto Israele. Durante la sessione principale ha parlato una ex musulmana proveniente dal Kuwait. Mentre parlava, indossava una burqa per far capire al pubblico cosa significa vivere come donna in una società islamica. Ha raccontato la storia commovente di come è giunta alla fede in Yasua (Gesù) e di come Gesù le ha dato una rivelazione e un amore per Israele. Questo incontro ha lasciato una profonda impressione nei partecipanti musulmani del nostro programma.

3. Nessuna negromante

Rachel Netanel, Beth Netanel, Gerusalemme

Molti israeliani sentono parlare di quello che faccio e talvolta lo capiscono in modo del tutto errato. Tuttavia lo Spirito Santo corregge sempre questi errori. Qualche giorno fa ho ricevuto, per esempio, la telefonata da una giovane donna israeliana che aveva sentito dire che parlo con i defunti e sono un’astrologa. Ho riso sonoramente quando l’ho sentito e le ho detto: „Lei sa quanto la ama Dio? Ha fatto proprio bene a rivolgersi a me! Sono un’ebrea messianica e credo nel Dio di Abraamo, Isacco e Giacobbe. I nostri padri non avevano ancora il Tenakh (AT) ma hanno creduto.“ Ho poi continuato a raccontare dei profeti e delle loro profezie che si sono realizzate nel passato e si stanno avverando nel presente. Sono cose importanti per ognuno di noi. A questo punto la donna era talmente interessata da chiedermi se potesse venire da me invece che andare da un astrologo. Stava programmando una festa di compleanno per il suo compagno e voleva introdurre qualcosa di „spirituale“ e di insolito nella festa. Mi ha chiesto di venire con il compagno e le loro figlie. Le ho proposto che se avesse accettato di svolgere la festa di compleanno a casa nostra, l’avrei reso un evento che sarebbe piaciuto a tutti. Contemporaneamente tutti si sarebbero resi conto di quanto Dio li ami. L’idea le è piaciuta a tal punto che ora mi scrive giornalmente, come se fossimo vecchie amiche. Alleluia!

4. Incoraggiamento

Renate Jiryis, Chiesa evangelica libera arabo-cristiana, Tarshiha

Nei giorni scorsi ha avuto luogo il convegno estivo per famiglie (13-16 luglio) con temperature che hanno in parte superato i 40 gradi ma che non hanno tuttavia rovinato l’evento. Siamo stati benedetti dall’esposizione fondata della Parola di Dio, da parte del nostro ospite e relatore pastor Sameh Metry, da una gioiosa comunione e dalla potente presenza di Dio. Con più di 140 persone venute da Rama, Tarshiha e dintorni, il kibbutz era quasi completamente occupato da credenti. La domenica mattina, prima della Cena del Signore, abbiamo ascoltato delle testimonianze di guarigioni e di preghiere esaudite. Dio è fedele! Grazie per tutte le vostre preghiere! Dopo un lungo periodo di preghiera il Signore ci ha anche benedetti con l’arrivo di un responsabile per il gruppo dei giovani. Si tratta di Benjamin, un tedesco che ha sposato un’israeliana. Il convegno è stato una buona occasione per lui per conoscere i giovani. Pregate che superi la barriera della lingua, si ambienti rapidamente nella cultura e trovi un’organizzazione che lo sostenga. Pregate inoltre per la protezione della moglie Alex che aspetta un bambino e ha una gravidanza a rischio. Sul nostro terreno edificabile scade fra due mesi il termine di ricorso. Continuiamo ad aspettare il documento dal Ministero degli Interni. Vi siamo riconoscenti se continuerete a pregare per questo e per il finanziamento del nostro progetto.

5. Link della settimana

Gruppo messianico israeliano MIQEDEM con Jamie Hilsden (ex. responsabile della lode presso la King of Kings Community, Gerusalemme) e Shai Sol, diventata famosa per aver affermato apertamente di essere un’ebrea messianica davanti alla giuria della castingshow HaKochav Haba /(The Next Star). I canti del gruppo sono costituiti esclusivamente da testi biblici in ebraico antico, ossia dall’Antico Testamento.


https://youtu.be/DKR86Pha-kc

Torna in alto