Menu

Deprecated: Non-static method JApplicationSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/nd2y2e14/edipi.net/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 181

Deprecated: Non-static method JApplicationCms::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/nd2y2e14/edipi.net/libraries/cms/application/site.php on line 272

CORSO ISRAELOLOGIA-2A GIORNATA In evidenza

CORSO ISRAELOLOGIA-2A GIORNATA

EDIPI- EVANGELICI D’ITALIA PER ISRAELE-CORSO DI ISRAELOLOGIA-2° INCONTRO

Eccoci puntuali all’appuntamento relativo al 2° incontro di “Israelologia” programmato per oggi 14 Aprile 2018 a cura del Pastore Ivan Basana della congregazione “ The New Thing”di Padova e Presidente di Evangelici d’Italia per Israele.

La porte della sede di questo incontro, svoltosi sempre presso il locale di culto della Chiesa Evangelica Ebenezer di Milano, in via Ettore Ponti, 53 curata dal Pastore Guglielmo Bianchini si sono aperte ancora una volta in perfetto orario per ricevere i partecipanti ansiosi di proseguire nella seconda parte dello studio.

Ricordo che la prima giornata di sabato 3 Marzo 2018, ebbe inizio in una fredda mattinata milanese sotto una fitta nevicata, ma questa volta il clima meteorologico ci ha risparmiati, riservandoci una buona giornata abbastanza soleggiata e questo ci ha permesso di assaporare in anticipo il calore di quello che il pastore Ivan Basana ci avrebbe poi trasmesso durante le varie fasi dello studio.

In un breve riassunto della puntata precedente, Andie Basana ci ha ricordato ancora una volta l’origine del termine Palestina e dell’uso improprio che se ne continua a fare purtroppo ogni giorno nei discorsi e soprattutto dai Media. Interessante e curioso vedere come gli anni ormai alle nostre spalle e terminanti con il numero 7 siano stati registrati come anni importanti per la storia di Israele per via di quanto verificatosi e cioè: 1917: Dichiarazione di Balfour; 1947:Spartizione dei territori; 1967:Guerra dei 6 giorni; 1987: 1° Intifada; 2017: Donald Trump decide di riportare l’Ambasciata Americana da Tel Aviv a Gerusalemme Sempre in tema Donald Trump, importante il fatto di inserire negli organi del suo governo, rappresentanti Evangelici con il tentativo di annullare così un emendamento della legge Americana del 1950 che vietava le interferenze della chiesa nelle vicende politiche della nazione.

Ma venendo ora alle tematiche di questo secondo incontro, si è avuto abbondantemente modo di vedere come le Scritture confermino parola per parola tutti gli avvenimenti descritti. Anche in questa seconda sessione l’esposizione dei vari argomenti da parte del relatore, è stata ancora una volta arricchita da interessanti esperienze personali che dimostrano quanto sia importante sfruttare ogni occasione che possa permetterci di allacciare rapporti con Israele perché in questo modo saremo oggetto e strumento di ricche benedizioni da parte del Dio di Abramo, Isacco e Giacobbe.

I temi affrontati hanno riguardato “Israele fra il passato e il presente”, “Israele e la chiesa”, “La Legge Mosaica”, “Israele e la terra promessa” e in chiusura “L’atteggiamento della chiesa nei confronti di Israele etnico”. E proprio relativamente a questo ultimo argomento, vale la pena ricordare i tre punti evidenziati da Ivan Basana che devono ricordarci quali sono gli obblighi che abbiamo verso il popolo di Dio e precisamente:

1)Predicare il Vangelo al popolo eletto (Atti 1:8; Romani 1:16/17; Romani 10:14/21; 1 Corinzi 9:19/23) Inutile dire che le modalità di questa attività non vanno prese alla leggera perché sappiamo benissimo che non possiamo usare le stesse strategie che impieghiamo nelle normali evangelizzazioni che facciamo con i non Giudei.

2)Essere solidali con Israele nelle cose materiali (Romani 15:25/27; Romani 3:12; Giovanni 4:22) La scrittura evidenzia senza ombra di dubbio il debito materiale che abbiamo nei confronti del popolo eletto. Ricordiamoci che Israele spende somme esagerate per la difesa del suo territorio, circondata da vicini di casa che hanno fatto e faranno di tutto per cancellarla (ma non ci riusciranno) dalla cartina geografica.

3)Mostrare il frutto della Grazia del Messia (Romani 11:13/14) Come possiamo pensare di portarli a gelosia se non li frequentiamo o peggio ancora li evitiamo? Un consueto e breve spazio per la sessione di domande e risposte, anche particolari, ha concluso questo incontro in un clima piacevole e fraterno.

Con un saluto ed un caloroso abbraccio soprattutto al Pastore Guglielmo Bianchini e la sua gentilissima consorte per la preziosa accoglienza, ci siamo dati appuntamento, a Dio piacendo, al prossimo ed ultimo incontro programmato per sabato 12 Maggio 2018 alle h. 10.00

Torna in alto