Menu

Comunicato di ECI a riguardo l’operazione Protective Edge

Comunicato di ECI a riguardo l’operazione Protective Edge

 

22 luglio 2014

Sebbene in questo periodo dell’anno l’ufficio di ECI sia di solito chiuso, le ultime settimane sono state per noi piuttosto agitate mentre tenevamo sotto osservazione la situazione a Gaza insieme alle autorità israeliane e ad altri nostri interlocutori. Nello stesso tempo abbiamo cercato di aggiornare la nostra pagina Facebook <http://www.ec4i.org/index.php?option=com_acymailing&ctrl=url&urlid=147&mailid=964&subid=2121> con resoconti e cose simili, visto l’intensificarsi delle notizie di guerra. Vi sono un certo numero di risorse disponibili per coloro che vogliono tenersi aggiornati. Se volete ricevere informazioni dirette dall’ambasciata israeliana <http://www.ec4i.org/index.php?option=com_acymailing&ctrl=url&urlid=143&mailid=964&subid=2121>, chiamatela o mandate loro una lettera. Vi sono altre fonti israeliane come il Times of Israel <http://www.ec4i.org/index.php?option=com_acymailing&ctrl=url&urlid=144&mailid=964&subid=2121> ed il Jerusalem Post <http://www.ec4i.org/index.php?option=com_acymailing&ctrl=url&urlid=145&mailid=964&subid=2121> oppure delle organizzazioni pro Israele come la Bicom <http://www.ec4i.org/index.php?option=com_acymailing&ctrl=url&urlid=146&mailid=964&subid=2121>che può fornire aggiornamenti quotidiani e punti di vista che di solito non si trovano nelle notizie locali. Naturalmente, vi sono ancora altre fonti di informazione. Quelli tra voi che sono su Facebook o Twitter possono aiutare a diffondere gli eventi e gli articoli per portare una opinione più equilibrata sull’attuale crisi rispetto a quello che si sente o legge nei media internazionali. Questo è un momento importante per mostrare solidarietà al il popolo ebraico attraverso messaggi di sostegno sui social network, partecipando a manifestazioni di solidarietà o semplicemente pregando. Noi crediamo nella preghiera, nell’informazione e nel sostegno. Purtroppo sembra che questo sarà un conflitto lungo e difficile, che ora si espande per le strade europee in cui sta crescendo un violento antisemitismo. Per favore, pregate per la protezione e la sicurezza di tutte le persone innocenti. Durante questo periodo la maggior parte del nostro lavoro è stato fatto all’UE ed all’ONU per costruire nuove amicizie per il bene di Israele e del suo popolo. Il nostro recente viaggio alle Nazioni Unite di New York è stato un successo; vi daremo più dettagli nel nostro prossimo bollettino mensile, che pubblicheremo tra due settimane. Grazie per il Vostro sostegno e le vostre preghiere. *In un’altra mail vi invieremo una nostra dichiarazione che sarete liberi di inoltrare ai vostri amici o a coloro che sono interessati.* Nella Sua pace Tomas & team

Torna in alto