Menu

Deprecated: Non-static method JApplicationSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/nd2y2e14/edipi.net/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 181

Deprecated: Non-static method JApplicationCms::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/nd2y2e14/edipi.net/libraries/cms/application/site.php on line 272

La quinta colonna e il sesto pilastro di Avner Boskey

La quinta colonna e il sesto pilastro di Avner Boskey

La quinta colonna e il sesto pilastro.

Durante la guerra civile spagnola nel 1936, il generale nazionalista Emilio Mole disse che mentre le quattro colonne delle sue truppe si avvicinavano a Madrid, una quinta colonna di infiltrati all'interno della città, lo avrebbe sostenuto indebolendo dall'interno il governo repubblicano. Il termine quinta colonna è diventato un sinonimo per sedizione e slealtà. Il termine è stato usato durante la guerra fredda per descrivere cellule dormienti delle spie comuniste negli USA o nel controspionaggio della British Intelligence. L'Islam tradizionale ha cinque fondamenti anche se questa classificazione non è basata sul Corano ma sull'Hadith.

Essenzialmente includono:

- Sharada: la professione di fede islamica.

- Salah: le cique preghiere quotidiane prescritte.

- Zakat: le offerte. - Sawan: il digiuno di Ramadan

- Hajj: il pellegrinaggio alla mecca

La Jihad armata è considerata un obbligo essenziale nel Corano e anche per l'Hadith che si basa sulle parole originali di Maometto. Hamas è il sesto pilastro dell'Islam. Il gruppo Jihadita Hamas (Harakat al-Muquawima al-Islamiyyal o Movimento di resistenza islamica) rappresenta un ramo della Fratellanza Musulmana (Jama'at al-Ikhwan al Muslimin) e nel suo atto costituzionale chiama i suoi seguaci alla Jihad contro Isarele. Nell'introduzione della pubblicazione " La piattaforma politica del movimento di resistenza islamico" edita da Hamas è scritto: Israele si alzerà e rimarrà in piedi finchè l'Islam non lo eliminerà come ha fatto con i suoi predecessori.

All'artcolo 3 è riportato:...il movimento di resistenza islamica unisce le sue mani con quelle di tutti i combattenti della Jihad allo scopo di liberare la Palestina. Il nostro sforzo contro i Giudei è molto grande e impegnativo e lo sarà fino a che i nemici non saranno sconfitti e la vittoria di Allah prevarrà. Il movimento di resistenza islamica ha innalzato il suo vessillo contro gli oppressori per sradicare dal paese la loro presenza malvagia, marcia e dissacrante.

Nell'articolo 6 rimarca con forza:...il movimento di resistenza islamica si impegna nell'innalzare la bandiera di Allah sopra ogni centimetro quadrato della Palestina.

Nell'aricolo 7 si sottolinea lo scopo e gli obbiettivi di Hamas nell'eliminazione totale degli ebrei. Lo slogan della fratellanza musulmana è lo stesso di Hamas ed è riportato all'articolo

8: "Allah è il loro obbiettivo, il profeta il loro modello, il Corano e la Jihad il percorso, la morte per la causa di Allah è il credo più sublime".

Inoltre all'articolo 12 è scritto: ...nulla è più estremo o profondo nel nazionalismo se non dichiarare la Jihad contro il nemico quando mette piede sulla terra dei musulmani. Questa è una responsabilità individuale che obbliga ogni uomo o donna musulmana.

Infine nell'art. 15 si sottolinea con forza che: ... per il modo da contrastare l'usurpazione della Palestina da parte degli Ebrei, non abbiamo altra scelta di innalzare il vessillo della Jihad. Dobbiamo inculcare nelle menti di generazioni di musulmani che il problema della Palestina è religioso e dev'esser affrontato su questo principio. Io giuro per colui che tiene nella sua mano Maometto! Il mio desiderio è di andare in guerra per lo scopo di Allah! Io assalirrò e ammazzerò, assalirò e ammazzerò, assalirò e ammazzerò (detto da Bukhari ai Musulmani).

Torna in alto